LE SFILATE IN DIRETTA STREAMING – MILANO FASHION WEEK: DAY 3

Marco de Vincenzo autunno/inverno 2016
Marco de Vincenzo autunno/inverno 2016

Occhiali neri, caffè in mano e una buona dose di sonno arretrato è tutto quello che serve per affrontare il terzo giorno di Milan Fashion Week. Perché anche le #reginettedellivestreaming – che vivono la moda filtrata dallo schermo dell’iPad e non partecipano a party esclusivi e alle goliardiche sfilate attira flash fuori dalle passerelle – vanno a dormire quando è quasi l’alba per recuperare il maggior numero di dettagli e aggiornarsi sulle presentazioni e spulciare foto in ogni angolo del web. Così, con delle borse sotto gli occhi che non sono esattamente firmate Chanel, inizia il racconto – a tutto colore – del day 3.
Sembra che i designers italiani non ne possano più del nero e del bianco e delle tinte unite e tutte uguali. A Milano prevalgono i colori sgargianti, le stampe arcobaleno, gli orpelli che non passano inosservati, le righe.

Emporio Armani autunno/inverno 2016
Emporio Armani autunno/inverno 2016

Emporio Armani da il via a questa parata di moda all’insegna delle tinte strong. New Pop è la collezione e nuova è l’idea di donna di Re Giorgio che alterna la semplicità delle linee all’eccentricità delle stampe. Le forme geometriche disposte distrattamente costituiscono il pattern delle bluse con baschina, dei pantaloni morbidi in mikado, dei top dall’effetto see through da abbinare a shirt voluminosi. Semplicità e rigore, smorzati da brevi incursioni di verde e rosa che donano un twist moderno alla donna-garçonne di Mister Armani.

Diesel Black Gold torna a casa, dopo la parentesi newyorkese, con una collezione interamente blu. Blu del denim decorato con inserti a contrasto per nobilitare il più utilitario dei tessuti; blu i pullover in paillettes e i chiodi sparkling; blu i cappotti ibridi; blu il velluto. Una sinfonia in blu per un inverno luminoso e chic.

Giamba autunno/inverno 2016
Giamba autunno/inverno 2016
Giamba autunno/inverno 2016
Giamba autunno/inverno 2016
Giamba autunno/inverno 2016
Giamba autunno/inverno 2016

Incantevole la GiambaGirl. Dolce e punk. Indossa candidi abiti di pizzo e giacche rock di pelle, vestiti a ruota in stampa animalier e colletti vittoriani, mini dress romantici e scarpe grunge. È una perfetta party girl che porta i capelli annodati come se avesse appena lasciato il club dopo aver ballato fino a notte fonda, lo slip dress disegnato di volants che non lascia intravedere neppure una grinza e il giubbotto sportivo da vera reginetta dello street style. Ha l’aria sbarazzina e il fascino della donna giovane che sa già chi vuole essere e non ha paura di mostrarlo: sporca di dettagli rock il classico abito di tulle bon ton, cammina con aria da geisha negli abbondanti vestiti da sera, abbina la gonna velata a pois al maxi pull con dettagli graffiti e il bra in pelle saldato al vestito di tulle. È amore a prima vista, come del resto per ogni collezione del mio adorato Giambattista Valli.

Sportmax autunno/inverno 2016
Sportmax autunno/inverno 2016

Marocchinerie, colori africani e silhouette occidentali è il punto di partenza della donna Sportmax che alternando tutti questi elementi costruisce cappotti a ruota dall’eleganza geometrica, giacche patchwork dal rigore militare, capispalla  impunturati o sagomati da strisce disposte in perfetta riga.

La gipsy girl di Etro è tornata in passerella vestita di broccati ramati, giubbotti in pelle con la schiena decorata di chinoiserie, soffici maxi pull a righe, giacche in velluto, maxi abiti in pizzo e a stampa paisley, cappotti tartan. Tutto giocato sulla difficile arte del layering che sovrappone strati e alterna proporzioni e guarda agli anni Settanta per trovare ispirazione.

Marco de Vincenzo autunno/inverno 2016
Marco de Vincenzo autunno/inverno 2016
Marco de Vincenzo autunno/inverno 2016
Marco de Vincenzo autunno/inverno 2016
Marco de Vincenzo autunno/inverno 2016
Marco de Vincenzo autunno/inverno 2016
Marco de Vincenzo autunno/inverno 2016
Marco de Vincenzo autunno/inverno 2016

È eccentrico. È esagerato. È ridondante. È al limite del buon gusto, sospeso in quel limbo che divide la pacchianeria dall’estro creativo. Ma per qualche strano motivo è tutto ciò che dalla moda ci si aspetta ed è quello che a Marco de Vincenzo riesce meglio. È una collezione improntata sul perfetto uso del colore che aggiunge tinte pop ai basici neri e beige: le pellicce (rigorosamente fake) si tingono di nuances elettriche e stampe animalier in rosso sgargiante e verde e acquamarina; gli abiti dalla silhouette affusolata cadono fino alle caviglie in veli viola increspati in losanghe e bordati di volants sulle estremità; la ruggine si insedia negli abbondanti maglioni in lana lavorata, nel jacquard dei capispalla e nelle bande orizzontali della gonna pelosa. Ma l’attenzione è tutta rivolta ai piedi con scarpe boudoir che prendono vita nel cabinet di Marie Antoinette e si proiettano prepotenti nell’inverno duemilasedici: delicatissime frappe di raso sovrapposte a più strati verticali disegnano il sandalo dei sogni di ogni fashionista mentre i fiocchetti in velluto ne scolpiscono il tacco e si posizionano in fila ordinata sul retro dello stivale in pelle bianca.

image
Iceberg autunno/inverno 2016

Un inverno tutto in rosa per Iceberg by Arthur Arbesser che disegna una collezione che mixa il pink al punk, i motivi Mondrian e ai bomber laccati e i mocassini da indossare con calzino bianco. Tutto in rosa, vibrante e pop.

Versace autunno/inverno 2016
Versace autunno/inverno 2016

Solo Donatella Versace può chiamare a raccolta un esercito di top model: Gigi Hadid, Karlie Kloss, Adriana Lima, Natasha Poly, Mariacarla Boscono, Irina Shayk, Jamie Bochert, Malgosia Bela, Jourdan Dunn, Caroline Brasch Nielsen. C’erano tutte nello show di Versace, tutte vestite di abiti tagliati per mostrare il lato sensuale di ogni donna con quell’attitude sporty che conferisce un mood easy allo spacco più inguinale. I blazer scoprono le schiene nude, i tailleur si tingono di blu, i vestitini sono interamente ricoperti di paillettes arcobaleno. Ma la vera sorpresa è riservata alla sera e agli slip dress con scollature profonde sul retro in delicati colori pastello che addolciscono l’animo sexy della donna Versace. “Ti ricordi di me” ripete la musica di sottofondo mentre Gigi chiude la sfilata senza una spallina e Donatella emerge sorridente dal backstage per raccogliere il fragoroso applauso.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...