LE SFILATE IN DIRETTA STREAMING – MILANO FASHION WEEK: DAY 2

Luisa Beccaria autunno/inverno 2016
Luisa Beccaria autunno/inverno 2016 

Un secondo giorno della Settimana della Moda di Milano a tutto colore. Si, perché se il day 1 era stato contraddistinto dai ritardi e da Gucci, il day 2 trova il suo leitmrotiv nel colore. E nei pajama che si confermano il trend del momento – dentro e fuori le passerelle – e del prossimo autunno inverno. E con le marinarette di Miuccia Prada che salpano i mari della vita, coperte da un mix caotico e mai disordinato di texture sovrapposte a strati (ma della complessità della donna di Prada ne riparleremo più in là). Quindi, dimenticate il nero e il bianco, scegliete i colori vivaci e intensi e preparatevi a scendere in strada di lunedì mattina in pigiama.

Max Mara autunno/inverno 2016
Max Mara autunno/inverno 2016

Max Mara esplora il colore e lo mette in riga nelle pellicce super colorate, nelle tasche cucite su un blazer doppiopetto, nelle gonne a tubo che cadono sotto il ginocchio, nelle paillette allineate sul pullover dorato. Blu, arancione, verde, giallo, nero, acquamarina, bordeaux, bianco: l’arte del color blocking è declinata nelle forme sartoriali dal fascino garçon. E poi il beige, instancabile nudo che veste i cappotti dall’eleganza senza tempo.

Costume National autunno/inverno 2016
Costume National autunno/inverno 2016
Costume National autunno/inverno 2016
Costume National autunno/inverno 2016

Costume National propone una collezione che fonde mood metropolitano e purezza romantica, tra jumpsuit sportive in seta e cappotti verde bosco ricoperti da una pioggia di glitter. Ma è il pigiama in velluto barolo a catturare i flash degli spettatori – in prima fila e dietro lo schermo dell’iPad.

Luisa Beccaria autunno/inverno 2016
Luisa Beccaria autunno/inverno 2016
Luisa Beccaria autunno/inverno 2016
Luisa Beccaria autunno/inverno 2016
Luisa Beccaria autunno/inverno 2016
Luisa Beccaria autunno/inverno 2016

A metà strada tra una Venere del Botticelli e la Principessa Sissi, la vestale di Luisa Beccaria si veste di colori soffici e tessuti impalpabili. Gli abiti fluttuano sulla passerella, ricoperti di bagliori di luce, abbracciati da corsetti che strizzano il busto sottolineando il punto vita e terminano in graziose maniche a sbuffo che rivolgono lo sguardo al passato. È il ritratto della bellezza aristocratica moderna: il volto incorniciato da choker con perle, la figura esile avvolta nei cappotti in velluto blu petrolio e nella seta rosa degli abiti scivolati e nelle romanticissime plissettature delle gonne in lurex. È un sogno – un romanticissimo, poetico, sogno.

Fendi autunno/inverno 2016
Fendi autunno/inverno 2016
Fendi autunno/inverno 2016
Fendi autunno/inverno 2016
Fendi autunno/inverno 2016
Fendi autunno/inverno 2016
Fendi autunno/inverno 2016
Fendi autunno/inverno 2016
Fendi autunno/inverno 2016
Fendi autunno/inverno 2016

Kendall Jenner apre la sfilata con un cappotto nero e maxi calzini celesti innervati da una marea di onde, e già si ha un glimpse sull’inverno di Fendi che trae ispirazione dal mare e dal movimento sinuoso delle increspature dell’acqua. Decori che trasformano le onde in volants di velluto disposti a tutta lunghezza sugli abiti dai maxi volumi, delimitano i bordi dei vestitini dalle linee brevi, si ordinano in scie colorate che disegnano le borse in pelliccia, diventano intarsi preziosi per gli abbondanti capispalla di volpe. Onde come linee celestiali che si alternano ai dettagli floreali che germogliano sui preziosi velluti e nelle trame dei jacquard dorati. Onde gravitazionali che con la sola forza del colore travolgono le scarpe drappeggiate di lingue di pelle e sporcate di colori vibranti che si pongono in netto contrasto con le tinte scure degli abiti. Una collezione a tutta onda che fonde l’artigianalità di casa Fendi con l’estro creativo di Karl Lagerfeld e Silvia Venturini Fendi.

Moschino by Jeremy Scott autunno/inverno 2016
Moschino by Jeremy Scott autunno/inverno 2016 
Moschino by Jeremy Scott autunno/inverno 2016
Moschino by Jeremy Scott autunno/inverno 2016

Un negozio di antiquariato fa da sfondo a quello che è lo show più esplosivo della giornata (e di tutta la settimana della moda). Da Moschino siamo abituati ad assistere ad uno spettacolo ricco di colpi di scena, tra personaggi cartoon e Barbie couture. E anche questa volta Jeremy Scott ha regalato una mise en scène da scrivere negli annali del fashion world. Tra prom dress pronti per le diplomande di tutto il mondo, bustini di pelle rockeggianti e gonne pareo di taffetà rosa, tra scheletri ricamati sul lungo abito black e mini dress a palloncino stretti da cinghie di pelle, ecco che spunta un lampadario di quelli elaborati portato a spasso da una modella. E poi Anna Cleveland in una moderna rivisitazione del cigno bianco-e-blu-e-nero che prende fuoco (letteralmente) sulla passerella mentre accenna qualche passo di danza, seguita da un lungo mantello rosso cardinale costituito di brandelli di seta come carta bruciata e lasciata a macerare in quel vecchio negozio di antiquariato che fa da cornice al “falò delle vanità”.

“Il jet set esiste ancora?” si chiedeva Massimo Giorgetti sul suo profilo Instagram prima della sfilata di Emilio Pucci e il jet set è quello che si è visto in passerella. La montagna come punto di partenza di una collezione che traduce le classiche stampe di casa Pucci in tute da sci portate a pelle in vibranti tonalità di nero e viola e pompelmo. Il camouflage è riadattato in chiave pop per felpe abbondanti e sportive da sovrapporre a graziose gonne midi plissettate da indossare di sera, dopo una giornata trascorsa sulle piste. Lo sky-wear invade il guardaroba di Pucci fornendo i giusti capi per le prossime vacanze sulla neve.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...