LE SFILATE IN DIRETTA STREAMING – MILANO FASHION WEEK: DAY 1

Alberta Ferretti autunno/inverno 2016
Alberta Ferretti autunno/inverno 2016

Sessanta minuti di ritardo sono il tema della prima giornata della Settimana della Moda di Milano. Un’ora accumulata e trascinata fino a sera ha caratterizzato un primo giorno incredibilmente entusiasmante. Sessanta minuti che hanno rallentato il vivace alternarsi di sfilate, causando inconvenienti e temutissime sovrapposizioni di show, che alla fine si sono verificate. Un’ora da riorganizzare all’improvviso – senza troppe idee in testa e cibo in pancia: c’è chi l’ha spesa sui social network, qualcuno ad aggiornarsi sulla vicenda “petaloso”, mentre una giornalista (geniale!) del New York Times ha pensato bene di rivelare (con tanto di diretta video su Twitter) un’anteprima dal backstage della sfilata di Gucci (geniale, ripeto!). Con buona pace delle indignate e incredule occupatrici del front row che pensavano di detenere il monopolio assoluto dell’esclusiva via web (geniale, confermo!). Sessanta minuti di ritardo che hanno aumentato l’attesa per il défilé di punta della giornata. Colpa di Renzi, secondo voci di gossip, a pranzo con l’élite meneghina (e non) della Moda Italiana per inaugurare ufficialmente i sei frenetici giorni all’ombra della Madonnina. E quello che doveva essere un kick-off di tutto rispetto, si è rivelato un colpo sinistro per i brand impegnati in passerella, costretti a rimandare, posticipare e dilatare un day 1 iniziato alle 9:15 AM e terminato ben dodici ore più tardi.

“Il peso del passato è straordinario” è stato proprio il Presidente del Consiglio a fornire il riassunto delle prime ventiquattrore di Moda. Perché quello che si è visto in passerella è un connubio perfetto tra passato e presente, tra influenze che affondano le radici nelle epoche andate e l’abilità di saper tradurre con canoni moderni i vecchi ricordi.

Blugirl autunno/inverno 2016
Blugirl autunno/inverno 2016

Blugirl manda in scena delle bamboline romantiche che attingono da un guardaroba vintage i capi per la vita metropolitana. È un mix eclettico di gonne vaporose e maxi e fiori, di organze e sete, di sovrapposizioni studiate per esaltare la femminilità quasi infantile di una donna matura. Ai piedi Mary Jane in pelliccia che faranno sognare le fashioniste tutte.

Alberta Ferretti autunno/inverno 2016
Alberta Ferretti autunno/inverno 2016
Alberta Ferretti autunno/inverno 2016
Alberta Ferretti autunno/inverno 2016
Alberta Ferretti autunno/inverno 2016
Alberta Ferretti autunno/inverno 2016

Alberta Ferretti immagina una passeggiata d’autunno con Central Park sullo sfondo. Le modelle si muovono leggere come fate in un giardino d’inverno, avvolte negli abiti impalpabili sui quali germogliano rigogliosi ricami floreali. Notturni quotidiani la definirei così questa collezione, pensata come un boudoir impiantato nella giungla urbana con il guardaroba della notte riadattato alle esigenze del giorno: i pigiami diventano jumpsuit di seta, le vestaglie come abbondanti cappotti in jacquard da stringere in vita, il baby doll è un mini dress di chiffon polveroso, le sottovesti modellano lunghi abiti da sera in raso. Una medley magico di leggerezza e sensualità che eleva la semplicità all’ennesima potenza.

N.21 autunno/inverno 2016
N.21 autunno/inverno 2016

Alessandro dell’Acqua per N.21 descrive l’amore come un campo di battaglia in cui i tramonti poetici delle spiagge di Malibu si confondono con lo spirito rockeggiante e glam della ragazza di città in un gioco di sovrapposizioni e contrasti che abbina abiti fluttuanti a pullover in lana, cappotti tartan a gonne di pizzo, mini dress plissettati a scarpe da cool party girl.

Fausto Puglisi autunno/inverno 2016
Fausto Puglisi autunno/inverno 2016

Le connessioni disconnesse, per Fausto Puglisi, sono un insieme di colori esotici e broccati gotici, plissettature e asimmetrie, cowgirl e college-girl e l’allure da red carpet che non può mai mancare. Bianca Balti apre la sfilata ma l’attenzione è tutta rivolta agli abiti e ai materiali preziosi e alle incrostazioni che puntellano gli spacchi delle gonne e ai colori vivaci giocati sulla palette del rosso-blu-bianco-viola e alla palma che campeggia sul golfino di lana candido e alle scarpe, oggetto feticcio della donna che veste Puglisi. Meraviglioso il lungo cappotto in pelliccia patchwork che ricorda un pavimento di marmo e richiama l’azzurro oceano e il rosso vino e il rosa antico e il grigio topo e la sabbia bianca – connessioni disconnesse.

Femminilità suprema per Francesco Scognamiglio che reinterpretata il signature dress in chiave extra-lusso, immergendo gli abiti dalla linea a clessidra in una vasca di cristalli che nascondono le trasparenze dei tessuti velati.

Roberto Cavalli autunno/inverno 2016
Roberto Cavalli autunno/inverno 2016

Roberto Cavalli ritorna alle origini con una collezione che Peter Dundas definisce Divine Decadence. Dopo un inizio incerto alla guida del brand, Dundas riscopre il passato – i ruggenti anni Settanta – e in un’alternanza di increspature giallo zafferano e completi pantalone viola e pizzi dorati e sciarpine di seta annodate al collo con fare disinvolto, avvolge lo spirito bohémien con il lusso estremo dei Visconti: decori preziosi, velluti, broccati e i lampadari raffinati che attirerebbero lo sguardo se solo la passerella non fosse altrettanto opulenta.

Gucci mi dedicherò in maniera più attenta in un prossimo post perché tanta meraviglia non può occupare cinque misere righe di un mash-up del primo giorno di Milano Moda Donna.

Annunci

One thought on “LE SFILATE IN DIRETTA STREAMING – MILANO FASHION WEEK: DAY 1

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...