OSCAR DE LA RENTA DOPO OSCAR DE LA RENTA

Oscar de la Renta primavera-estate 2016 – la perfezione in due tessuti, in due colori, in un solo abito

Oscar de la Renta sarebbe stato fiero. Oscar de la Renta avrebbe apprezzato. Oscar de la Renta sapeva che di lui poteva fidarsi. E in fondo l’ha fatto, perché l’ha scelto, come suo successore. E se solo quella morte improvvisa non avesse strappato alla moda americana uno dei suoi simboli indiscussi, Oscar de la Renta e Peter Copping avrebbero lavorato insieme: Oscar avrebbe trasmesso a Peter la sua arte e Peter avrebbe raccolto il maggior numero di informazioni per tenere alto il nome della Maison. Ma nella vita, si sa, i piani non scorrono sempre lisci come una sottoveste di raso sul corpo di una donna, e quello che doveva essere un passaggio di consegne graduale si è trasformato in un incarico vero e proprio: Peter al posto di Oscar, senza neppure il tempo per le presentazioni ufficiali. A quattro mesi dalla morte del leggendario stilista la prima sfilata a cui è seguita la collezione resort e due giorni fa la primavera 2016 – la prima di Peter Copping da Oscar de la Renta.

Un oceano rosso. Rosso come il garofano che Oscar amava appuntare sulla giacca in ricordo degli anni spagnoli che lo introdussero alla moda. Un garofano rosso posato sulla sedia ad accogliere gli ospiti nella grande sala da ballo che evoca un salone di haute couture degli anni Cinquanta. Garofani rossi impressi sulla mantellina in jacquard rubata al matador impegnato in una corrida. Garofani rossi stampati in dimensioni ridotte sull’abitino bianco adornato da una cascata di ruches sul collo e garofani, sempre più grandi e rossi, nel long dress da sera. Garofani che diventano nere trame del pizzo ed emergono dalle losanghe bianche del top in crochet e si nascondono nella tenue stampa del party dress drappeggiato e silver. Garofani stilizzati rosa e acquamarina e malva fioriscono sul cappotto in pelliccia, si fanno tridimensionali sull’ensemble tutto bianco e decorano di bagliori sanguigni il vestito da grand soirée sostenuto da un timido velo intricato e annodato al collo. Elegante, femminile, sensuale ma garbatamente discreto, come solo Oscar avrebbe saputo fare. Timido come gli abiti in pizzo che riportano Peter Copping indietro nel tempo, a quando disegnava per Nina Ricci, a quando non immaginava minimamente che un giorno avrebbe dovuto usare la stessa raffinatezza per la donna di ODLR. Classica nelle forme tipiche della Maison – gli abiti a corolla si vestono di nuovi accenti e il little black dress cela un sottofondo rosa intenso che si svela solo ai più attenti. Autentica nei colori – il tubino tangerine impunturato distrae con la sua dinamicità dai garofani rossi, motivo ricorrente dell’intera collezione. Comoda, con le espadrillas alternate ai tacchi ma non per questo meno seducenti. Signorile nel tipico tailleur a tubo di Oscar che acquista vigore nel raso smeraldo. Giovane, in quell’abito rosa che strizza un occhio al passato ed uno al futuro, unendo tradizione e innovazione, heritage e novità, la storia di Oscar e la sceneggiatura di Peter. Impeccabile, come l’abito in taffetà lavanda, chiuso da un enorme fiocco nero che sfiora il suolo, che consacra definitivamente Peter a perfetto successore di Oscar.

Oscar de la Renta primavera-estate 2016
Oscar de la Renta primavera-estate 2016 – rosso: intenso, passionale, spagnolo
Oscar de la Renta primavera-estate 2016
Oscar de la Renta primavera-estate 2016 – tanti piccoli garofani rossi
Oscar de la Renta primavera-estate 2016
Oscar de la Renta primavera-estate 2016 – l’abito rosso più bello
Oscar de la Renta primavera-estate 2016 - tangerine ed espadrillas
Oscar de la Renta primavera-estate 2016 – tangerine ed espadrillas
image
Oscar de la Renta primavera-estate 2016 – black and white
Oscar de la Renta primavera-estate 2016
Oscar de la Renta primavera-estate 2016 – bianco e nero e garofani rossi
Oscar de la Renta primavera-estate 2016
Oscar de la Renta primavera-estate 2016 – garofani stilizzati su pelliccia
Oscar de la Renta primavera-estate 2016
Oscar de la Renta primavera-estate 2016 – quel drappeggio che racconta innocenti storie
Oscar de la Renta primavera-estate 2016
Oscar de la Renta primavera-estate 2016 – il tailleur: un classico rivisitato
Oscar de la Renta primavera-estate 2016
Oscar de la Renta primavera-estate 2016 – il cocktail dress perfetto
Oscar de la Renta primavera-estate 2016
Oscar de la Renta primavera-estate 2016 – il little black dress dei sogni
Oscar de la Renta primavera-estate 2016
Oscar de la Renta primavera-estate 2016 – midnight blue e garofani rossi applicati
Oscar de la Renta primavera-estate 2016
Oscar de la Renta primavera-estate 2016 – garofani come ragnatele di rubini
Oscar de la Renta primavera-estate 2016
Oscar de la Renta primavera-estate 2016 – in perfetta acquamarina
Oscar de la Renta primavera-estate 2016
Oscar de la Renta primavera-estate 2016 – garofani nelle trame del pizzo
Oscar de la Renta primavera-estate 2016
Oscar de la Renta primavera-estate 2016 – il lungo abito lavanda con maxi fiocco nero
Annunci

2 thoughts on “OSCAR DE LA RENTA DOPO OSCAR DE LA RENTA

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...