LE SCARPETTE DELLA NONNA 

Chanel autunno-inverno 2015
Chanel autunno-inverno 2015

Nonna L, ottantatre anni, possiede scarpe no brand modello chanel in varie tonalità di nero e di blu.
Nonna A, classe 1940, ha un intero armadio di chanel in versione punta tonda e open-toe; nelle nuances del nero, beige, blu, argento e platino per le occasioni importanti; in vernice, in raso, in camoscio e in semplice pelle. Tutte made in Italy, tutte no brand.
Stefania, anni ventiquattro, alle slingback modello nonna dell’autunno-inverno 2015 di Chanel dice NO.

Chanel autunno-inverno 2015
Chanel autunno-inverno 2015

La storia
L’idea di Coco Chanel era quella di creare una scarpa che si adattasse ad ogni abito, comoda, da tutti i giorni, e consona allo stile di vita della donna parigina del 1957. Il risultato era una pump bicolore: beige perché allunga la gamba, con la punta nera che rimpicciolisce il piede e il cinturino elastico e il tacco squadrato così da assecondare il passo anche durante le corse più impervie. Versatile ed elegante e perfetta in ogni momento della giornata della femme impegnata. La scarpa bicolore, insieme alle cascate di perle, alla camelia, al tweed e alla little black jacket, diventa l’emblema della Maison di Rue Cambon.
Quasi cinquanta anni più tardi, Kaiser Karl ripesca dall’archivio la storica creazione di Mademoiselle e la fa sfilare nella Brasserie Gabrielle abbinandola a tuniche dal motivo a mosaico, maxi gonne di organza increspata, lievi abitini neri, tailleur in tweed, cappotti oversize con bordi di piume, bluse in pizzo e cardigan in lana grossa. Tanti capi diversi, un unico comune denominatore: la slingback bicolore. Il motivo? Un tributo a Mademoiselle – risponde Karl Lagerfeld – e poi “È la scarpa più moderna e fa belle le gambe!”.

Coco Chanel
Coco Chanel con la storica pump bicolore

Il pensiero
Saranno firmate Chanel. Saranno il non-plus-ultra della comodità. Saranno le scarpe del futuro (e anche del passato) e quasi sicuramente alla prossima fashion week le ritroveremo in passerella e per le strade ai piedi di modelle e fashioniste che all’Imperatore della moda non sanno dire No. Saranno le IT-shoes del prossimo inverno e la loro fama si protrarrà per le stagioni a venire nelle versioni cheap e in poliuretano di qualche brand low cost. Saranno il sogno di ogni fashionista che si rispetti, ma io (fiera sostenitrice del tacco medio e delle ballerine tutte) alle scarpette della nonna firmate Chanel dico NO. Un deciso, rigoroso, categorico No – ma solo per questo modello di scarpa bicolore di Chanel.

Modelle nel backstage della "Brasserie Gabrielle"
Modelle nel backstage della “Brasserie Gabrielle”

Nota a margine 
Karl, Imperatore della moda che tutto potete, perdonate questa povera sprovveduta che ha osato criticare la vostra ineguagliabile, indiscutibile, innegabile e intramontabile arte. E ora radiatemi pure dal mondo della moda del quale ancora non faccio parte.

Chi sarà la prima IT- girl ad indossare le mitiche pumps? Si accettano scommesse!

Annunci

6 thoughts on “LE SCARPETTE DELLA NONNA 

  1. Sei sempre molto spiritosa. Sarà che dopo aver passato dai 19 ai 30 anni su tacchi spropositati ad ogni ora del giorno, rigorosamente senza calze anche nei giorni della merla, ora queste scarpe da nonnetta dall’aspetto così rassicurante e comodo non mi dispiacciono affatto ed i miei poveri piedi ringraziano!

    Mi piace

    1. Eli grazie (non so se prendere l’essere spiritosa come una critica o un complimento, facciamo la seconda?)… Guarda, anche io apprezzo moltissimo il tacco medio – magari lo evito per le uscite serali ma per tutti i giorni è l’ideale – però non ce la farei a sedermi accanto alle mie nonne con lo stesso modello di scarpa, anche se firmato Chanel (e sempre se potessi permettermelo!).
      X s

      Mi piace

      1. Figurati è un complimento ! Non tutti possiedono la capacità di scrivere come te con una garbata ironia . Anzi penso questo tuo tratto distintivo possa rendere più piacevole leggerti e possa essere un tuo tratto distintivo che ti farà spiccare.

        Mi piace

  2. Bell’articolo e bel modello di scarpe, ma io continuo a preferire indossare sempre almeno un tacco otto, perche un tacco di quest’altezza mi ricorda le scarpe che porta mia suocera….e non vorrei mai che mi marito guardandomi mi dicesse con il suo proverbiale ma feroce sarcasmo”lo stesso fornitore di scarpe della mia mammetta!!!!”…perche lo farebbe ne sono sicura.
    Con questo non vorrei essere stata troppo diretta…
    Valentina

    Mi piace

    1. Valentina, non sei stata assolutamente diretta… È proprio per evitare l’effetto “scarpe della nonna” che non indosserei mai questo modello… Invece, sul tacco medio ho dovuto abbandonare lo scetticismo iniziale dopo aver capito quanto è pratico e comodo per girare tutto il giorno lontano da casa… Confortevole quasi quanto una sneaker!
      X s

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...