TUTTO INIZIÒ UN ANNO FA…

image

Tre mesi, è il tempo che ho impiegato per scegliere un nome che non fosse banale, comune, scontato, ma apparisse appropriato, riconoscibile, immediato. E alla fine ho puntato su Piccoli Pensieri di Stile che trascende qualsiasi buon proposito avessi in mente.
Tre settimane, le ho usate per individuare un layout pulito ma non asettico, lineare e un po’ articolato, minimalista ma non essenziale – e sto ancora cercando quello giusto.
Qualche anno è stato necessario per meditare il grande lancio nella blogosfera – perché l’idea c’è sempre stata ed era accompagnata dai classici interrogativi che ogni blogger si sarà ripetuta prima di saltare nel vuoto: funzionerà? che ne so io di come si gestisce un blog! ma chi vuoi che mi legga? sarò l’ennesima blogger dispersa nell’oceano delle blogger… e cosa scrivo? di chi parlo? e se non sono capace? non so assolutamente niente di seo e css e codici e html, come posso creare un blog dal nulla? fin quando ho deciso di buttarmi.
Una decina di ore hanno separato la digitazione dell’url del blog dal click sul tasto crea (ecco, non ho mai negato di essere un’indecisa cronica e moderatamente lenta).
E poi il primo post (qui) e cosa scrivo? come inizio? sono ancora in tempo per tornare indietro! mi servirebbe l’illuminazione di qualche divinità della Moda (una Anna Wintour o Franca Sozzani, per intenderci) – e alla fine anche quella descrizione è arrivata (qui).
Un mese è trascorso prima di presentarmi ufficialmente (qui) e qualche milione di ore prima di condividere la mia immensa gioia per quei commenti (qui e qui) pubblicati su Vogue.
Quasi un anno è stato necessario per aggiungere un po’ di me (qui) ad ogni articolo così da iniziare ad allentare la serratura del mio cuore. Però ci ho messo un nanosecondo per osannare Zara (qui) e ancor meno per dichiarare amore a Giambattista Valli (e Dolce & Gabbana e Chanel e Valentino e un altro infinito numero di stilisti che mi incantano con la loro sublime arte qui).

Trecentosessantacinque giorni dopo, con la stessa ansia da prestazione che mi assale ogni volta che inizio ad allineare le lettere su questo foglio virtuale e bianco, con un pizzico di coraggio in più e qualche paura in meno, la solita voglia di raccontare senza mai saper trovare il punto esatto da cui partire, le stesse idee a cui se ne sono aggiunte altre, qualche sogno realizzato e una lunga lista ancora da spuntare.
Un anno dopo con una nuova versione di me, un po’ più bionda e leggermente più vecchia, ma con la stessa passione per la Moda e la medesima attitudine ad indossare poliestere e comprare low cost, con gli amori di una vita (GBV, sempre lui) e altri più recenti che mi hanno rapito il cuore, senza le Rockstud che invoco a gran voce da quando sono approdata su PPS ma con qualche ballerina in più che in fondo ho sempre trovato difficoltà a reggermi in equilibrio.
Un anno di pensieri, silenzi, ispirazioni, blocchi, momenti vuoti e attimi frenetici in cerca di una pausa, corse e strade tutte da percorrere.
Un anno di moda, stile, sfilate, dirette, differite, style inspiration, pensieri sparsi, appunti, reportage di matrimoni, cronache di red carpet, liste dei desideri, tour di shopping, consigli – dati e ricevuti.
Un anno di grazie, infinite grazie, a chi puntualmente viene a leggere i miei deliri di stile, a chi c’è sempre senza farsi notare, a chi è andato via per poi ritornare, a chi mi ha dato fiducia senza neppure conoscermi, a chi deve ancora arrivare e a chi lo ha appena fatto.

Quando ho iniziato a scrivere il primo post, ero convinta che mi sarei stancata subito, che non sarei riuscita ad oltrepassare neppure la soglia del primo mese, che non avrei trovato le parole giuste per esprimermi al meglio (e molto spesso è successo). E invece, dopo un anno, sono ancora qui (a intervalli irregolari di tempo che Stefania e la puntualità non andranno mai d’accordo) in questo luogo-non-luogo virtuale dove cerco di far convivere armoniosamente le mie passioni, i miei progetti, e i miei Piccoli Pensieri di Stile.
Buon primo anno, PPS!

Annunci

One thought on “TUTTO INIZIÒ UN ANNO FA…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...