PLEATS, PLEASE!

Gucci by Alessandro Michele resort 2016
Gucci by Alessandro Michele resort 2016

Sono rinchiusa nell’interland del paesello. Senza una vacanza all’orizzonte. Un solo giorno di mare che ha esaurito tutto il ventaglio delle attività che la spiaggia riserva. Otto ore in piscina. Un giro di shopping nel nuovo centro commerciale e uno nel cuore della capitale nella settimana di Caronte. Qualche corsa (virtuale) all’ultimo click per accaparrarsi l’occasione al 70% + 20% extra da uno dei tanti negozi online che scandaglio giornalmente. La mostra di Monsieur Alaïa alla Galleria Borghese da non perdere. I biglietti per il concerto di Tiziano Ferro di novembre acquistati e recapitati e già sto cantando a squarciagola l’amore è una cosa semplice (semplice! Ma a chi lo vogliono far credere?). Il viaggio a Milano per fine settembre con data da definire e hotel da individuare (suggerimenti? In centro città, prezzi contenuti, vicino fermata metro. Chiedo troppo?). Nessun volo intercontinentale. Nessun resort in cui rilassarsi. Niente SPA, gita al lago, settimana ad Ibiza, weekend a St. Tropez o trekking sulle Dolomiti (che altro si fa in montagna? Non sono ferrata sull’argomento). Che blogger noiosa!

Però mi porto avanti col lavoro e penso all’autunno e all’inverno che verrà. A quando sarò sommersa dai manuali di diritto e le pause dedicate alla moda saranno fugaci momenti condivisi con una tazza di caffè. Penso a quando dovremmo  coprire le gambe leggermente abbronzate con calze scure e pesanti e sostiruire le ballerine con gli stivali da pioggia. Penso a cosa vorrò indossare per spezzare il grigiore diffuso tutto intorno e la malinconia da rientro. E se c’è una cosa che ho capito di saper fare è proprio questa: programmare. Stilare liste – meglio se dei desideri. Pianificare il futuro per non farsi trovare impreparati. Mai. Quindi, complice style.com, i nuovi arrivi di Zara e di Mango (l’ho mai detto che lo shopping online è il male assoluto?), la resort collection 2016 di Gucci che mi ha totalmente convinta dopo l’esordio incerto di Alessandro Michele al timone della Maison fiorentina (ne parlavo qui), ho trovato la risposta al freddo che invaderà i nostri corpi. Una sola parola: pleats. Plissé, pieghe e pieghette che abbracciano i fianchi e si proiettano al suolo. Di una gonna in cotone, seta, pelle, similpelle, suede. Meglio se in lurex o di pizzo stampato. Nei dolci e caramellosi toni pastello raffreddati da una timida nuance bluastra o scaldati da un semitono di senape. Poco oltre il ginocchio e abbinata ad un raffinato top in pizzo che nel guardaroba femminile non dovrebbe mai mancare. Plissé appuntati come volants sul bordo di una manica e sovrapposti in balze nell’abito color ciliegia. Pleats ovunque, che se fosse per me li userei anche per rivestire i manuali di diritto che fanno tanto oggetto di design. Così è deciso, il mio autunno sarà plissettato – ed ho già adocchiato un paio di gonne da tenere in considerazione in attesa di nuovi arrivi più convincenti e non potendo accedere al fornitissimo quanto costosissimo catalogo di casa Gucci.

Zara
Zara FW 2016 (in attesa di colori più “freddi”)

 

Mango
Mango FW 2015 (istruzioni per l’uso: assolutamente vietato abbinare questa gonna al top usato in foto per evitare l’effetto “copia esatta del look di sfilata di Gucci” perché è un bene comprare low cost ma l’originalità non deve mai essere dimenticata)

P.S. Signor Michele, che non le avanza una gonna semi scucita dimenticata nei bassifondi della sartoria da recapitarmi gentilmente e gratuitamente? Taglia 38 ma riuscirei ad infilarmi anche in una 36 e pure una 40 andrebbe bene tanto la mia mamma qualche decennio fa era una sarta!

Annunci

One thought on “PLEATS, PLEASE!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...