PERCIÒ SPOSAMI

Oscar de la Renta by Peter Copping, Bridal 2016
Oscar de la Renta by Peter Copping, Bridal 2016

 

Se c’è una cosa che ho capito in questa vita è che le cose più ti affanni a cercarle, più si nascondono, e più si allontanano. È una regola generale che vale un po’ per tutto, dall’uomo giusto alla décolleté nera perfetta. Tu le rincorri, e loro fuggono via. È per questo che il principe azzurro – meglio in versione sceicco arabo multimiliardario e possibilmente monogamo – ho smesso di cercarlo da un bel pezzo. I fiori me li regalo da sola e le scarpette le pago con i miei limitatissimi fondi che di certo non consentono il cristallo né preziosismi di altro genere. Però non ho mai smesso di crederci. Di sperare che un giorno lui busserà alla mia porta, con un paio di Manolo Blahnik in mano e la fatidica domanda sulle labbra. Ed io per quel momento sarò pronta, che se c’è un’altra cosa che ho imparato dalla vita è il lanciarsi sul treno in corsa. Afferrare al volo l’opportunità, senza esitazioni e tentennamenti. Non lasciarsi sfuggire le occasioni che una volta partite non tornano mai. Come quel paio di Gianvito Rossi salvato per troppo tempo nella wishlist di Yoox e svanito nello stesso attimo in cui avevo deciso di farle mie. 

Quindi, per non farmi trovare impreparata dal principe che all’improvviso, in una sera di mezza estate, piomberà nella mia vita (dovrà succedere anche a me, vero?), continuo ad immaginare il matrimonio dei sogni. Quello che disegnavo da bambina inconsapevole, quando credevo che fosse tutto rose e fiori e gli ostacoli potesse saltarli anche chi ha sempre addotto scuse di ogni genere per bigiare le lezioni di educazione fisica. Quella che credeva che la ruota gira sempre. Gira per tutti. E non può continuare ad andare tutto per il verso sbagliato e prima o poi un miracolo ti renderà felice e serena e innamorata (ma a chi voglio darla a bere?). E anche se ho smesso di cercare il principe – non troppo – azzurro, non finirò mai di immaginarmi avvolta in una nuvola di tulle (firmata GBV e meglio se haute couture che sarebbe il coronamento di una vita di omaggi – virtuali – a Giambattista Valli). Con le Hangisi blu cobalto ai piedi. Un mazzo di peonie rosa pallido tra le mani. Velo finissimo che scende sugli occhi e il sorriso che per un giorno non dovrebbe scomparire mai. 

Oscar de la Renta by Peter Copping, Bridal 2016 Nei miei sogni l'abito perfetto è esattamente così: una nuvola di tulle nascosta sotto un drappo di taffetà, corpetto ricamato eppure semplice, spalle coperte e insieme nude, e le tasche che se guardate l'header di questo blog capite subito quanto mi piaccia nascondere le mani in quel lembo di stoffa. Oh, Peter, potrei anche sostituirti a GBV!
Oscar de la Renta by Peter Copping, Bridal 2016
Nei miei sogni l’abito perfetto è esattamente così: una nuvola di tulle nascosta sotto un drappo di taffetà, corpetto ricamato eppure semplice, spalle coperte e insieme nude, e le tasche che se guardate l’header di questo blog capite subito quanto mi piaccia nascondere le mani in quel lembo di stoffa. Oh, Peter, potrei anche sostituirti a GBV per quel dì!
Oscar de la Renta by Peter Copping, Bridal 2016 E questo è per danzare fino all'alba. Che delicata freschezza!
Oscar de la Renta by Peter Copping, Bridal 2016
E questo è per danzare fino all’alba. Che delicata freschezza!
Oscar de la Renta by Peter Copping, Bridal 2016 Una versione meno fastosa
Oscar de la Renta by Peter Copping, Bridal 2016
Una versione meno fastosa
Oscar de la Renta by Peter Copping, Bridal 2016 Pizzo ne abbiamo?
Oscar de la Renta by Peter Copping, Bridal 2016
Pizzo ne abbiamo?
Oscar de la Renta by Peter Copping, Bridal 2016 Due in uno: la cerimonia in gonna e il party in jumpsuit. Geniale!
Oscar de la Renta by Peter Copping, Bridal 2016
Due in uno: la cerimonia in gonna e il party in jumpsuit e senza nemmeno cambiarsi d’abito. Geniale!
Oscar de la Renta by Peter Copping, Bridal 2016 Per chi ha troppo seno e per un giorno vorrebbe nasconderlo (solo per loro perché con noi piatte fa lo stesso effetto della modella)
Oscar de la Renta by Peter Copping, Bridal 2016
Per chi ha troppo seno e per un giorno vorrebbe nasconderlo (solo per loro perché con noi piatte fa lo stesso effetto della modella)
Oscar de la Renta by Peter Copping, Bridal 2016 Il classico abito da sposa
Oscar de la Renta by Peter Copping, Bridal 2016
Il classico abito da sposa 
Oscar de la Renta by Peter Copping, Bridal 2016 Anche a balze di tulle effetto meringa
Oscar de la Renta by Peter Copping, Bridal 2016
Anche a balze di tulle effetto meringa
Marchesa, Bridal 2016 Vi sembra troppo?
Marchesa, Bridal 2016
Vi sembra troppo?
Marchesa, Bridal 2016 Questo è decisamente troppo
Marchesa, Bridal 2016
Questo è decisamente troppo
Vera Wang, Bridal 2016 Per la sposa trasgressiva e sui generis (io una sottoveste la indosserei!)
Vera Wang, Bridal 2016
Per la sposa trasgressiva e vagamente dark (io una sottoveste la indosserei!)
Jenny Packham, Bridal 2016 Fluido e satinato e sobrio e complicato
Jenny Packham, Bridal 2016
Fluido e satinato e sobrio e delicato
Carolina Herrera, Bridal 2016 Matrimonio campestre
Carolina Herrera, Bridal 2016
Matrimonio campestre
Carolina Herrera, Bridal 2016 Un sorriso per i fotografi?
Carolina Herrera, Bridal 2016
Un sorriso per i fotografi?
Carolina Herrera, Bridal 2016 Il classico abito da sposa disegnato dalla signora della moda più elegante degli USA. Mrs Herrera knows how to do it!
Carolina Herrera, Bridal 2016
Il classico abito da sposa disegnato dalla signora della moda più elegante degli USA. Mrs Herrera knows how to do it! 
Monique Lhuillier, Bridal 2016 Dici Lhuillier, sottintendi kilometri di tulle, traduci con meringa ripiena di panna e cioccolato
Monique Lhuillier, Bridal 2016
Dici Lhuillier, sottintendi kilometri di tulle, traduci con meringa ripiena di panna e cioccolato (che a due mesi dalla prova costume non è esattamente l’ideale!) 
Monique Lhuillier, Bridal 2016 Ancora Lhuillier, ancora tulle
Monique Lhuillier, Bridal 2016
Ancora Lhuillier, ancora tulle 
J Mendel, Bridal 2016 Minimale
J Mendel, Bridal 2016
Minimale ma non per questo banale 
Delphine Manivet, Bridal 2016 L'ho già detto che ho una passione per le tasche? Adesso confesso anche quella per le gonne a ruota e i giochi di proporzioni
Delphine Manivet, Bridal 2016
L’ho già detto che ho una passione per le tasche? Adesso confesso anche quella per le gonne a ruota e per le asimmetrie
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...