LE SFILATE IN DIRETTA STREAMING – DAY 5 AND 6

image

Gli ultimi giorni di Settimana della Moda Milanese sono sempre i più intensi. Forse perché la domenica è molto più ricca di sfilate e seguirle tutte, anche attraverso un pc, diventa un’impresa molto ardua. Quasi quanto muoversi per la città meneghina e districarsi tra eventi, show e presentazioni. O forse perché la domenica è il giorno del mio duo di stilisti preferiti – e di cui parlerò nei prossimi giorni – Dolce & Gabbana che, ogni volta, mettono in scena uno spettacolo emozionante e coinvolgente che va oltre la mera camminata di modelle in passerella.

Marni FW 2015
Marni FW 2015

Il penultimo giorno di fashion week inizia con Marni che crea un giusto mix di dettagli orientali e linee moderne. Amazzoni fasciate di abiti-tuniche fino al polpaccio con broccati in stampe floreali. Intarsi di pelliccia che delineano le maniche delle lunghe giacche e si impiantano sulle tasche di un cappotto rosa antico chiuso da una maxi cintura in pelle bianca. Femminilità con un twist sportivo e contemporaneo.

image
Salvatore Ferragamo FW 2015

imageimageSi prosegue con il color-blocking di Salvatore Ferragamo: linee grafiche, marcate da colori forti e contrastanti, avvolgono il corpo in abiti scivolati coperti sulle spalle da cappe di maglia che scendono quasi fossero ali. Le giacche sono chiuse sul fianco da tre maxi bottoni che sottolineano le forme mentre dei fiocchi di pelle stringono le pellicce patchwork dai motivi elaborati. Ma il pezzo forte dell’intera collezione sono le scarpe: tacchi scultorei costituiti da piccoli cubi o zeppe costruite su semicerchi in lamine d’oro e d’argento; strisce di pelli pregiate e pelliccia; nero, marrone e cuoio a fare da contraltare alla varietà pittorica d’ispirazione Bauhaus degli abiti.

image
MSGM FW 2015

MSGM nasce dalle stampe ma domenica, di stampe sulla passerella non c’era nemmeno l’ombra. I colori, invece, quelli erano presenti ed erano vividi ed intensi, elettrici. Giallo, arancio, blu, fuxia, rosso, soccombevano all’assenza dei disegni sui tessuti creando una strada tutta nuova per Massimiliano Giorgetti. Dimenticate le linee morbide delle collezioni passate, in questa c’è un ritorno all’origine: ai mini dress leggermente svasati, ai pantaloni dritti, al cappotto rigoroso e minimale. Sembrerebbe una collezione pulita quasi basica eppure i colori creano volumi, fanno risaltare il punto vita con cinture a contrasto sui capispalla in lana, allungano la silhouette con stivali in sgargianti tonalità di arancio. E i fiocchi annodati attorno al collo e i cuori plissettati applicati sulle minigonne abbelliscono, elevando l’ordinario a straordinario.

Giorgio Armani FW 2015
Giorgio Armani FW 2015

image image imageGiorgio Armani non ha dato un nome alla sua collezione, non ha fornito dettagli sull’ispirazione o il mood dell’inverno 2015. Ha lasciato gli “spettatori” liberi di immaginare, di interpretare le sue proposte in maniera personale così che ognuno veda ciò che preferisce in ogni singolo capo. Io ci vedo la maestria di Re Giorgio di innovare le sue iconiche silhouettes sovrapponendo mini gonne ai pantaloni sartoriali e creando quelli che sono stati definiti spants o skousers dagli editors internazionali. Vedo il classico blazer di Armani vestito di nuove stampe e le giacche corte interamente ricoperte di cristalli. Vedo una donna che indossa jumpsuit in velluto nero chiuse da colletti in stile Peter Pan. E il grigio che non è più assoluto ma si fonde con i colori dell’oceano e i toni sfacciati del rosa nei fiori appuntati su un gilet portato a nudo. Le mantelle si sfrangiano nei bordi, i cappotti cingono la vita e la stringono come fossero due mani che ti abbracciano da dietro. Gli abiti da sera sono una cascata di swarovsky sfaccettati e in soffici colori, leggeri veli trasparenti che coprono più di un drappo in pesante cotone. Sembra tutto semplice con Re Giorgio che riesce a far apparire elegante anche una felpa sportiva tingendola di un timido azzurro, così come la giacca peluche, pratica ma raffinata. È una donna affascinante quella di Armani, che nasconde la sua femminilità dietro tagli à la garçon che di maschile non hanno nulla. Ma in fondo, lui è il Re della Moda, e sa come esaltare le donne con semplici pennellate di colore sul più banale dei capi scuri.

imageimageimage image image image imageimage image

Angela Missoni ha proposto un revival degli anni Ottanta con giacche in lurex dalle spalle larghe, il motivo a zig zag diventa una stampa psichedelica, gli abiti si portano corti ma con leggins perlati e striati e le fantasie si mescolano a formare un arcobaleno di colori. Mood anni Ottanta anche per Au Jour Le Jour che immaginano una donna che sia la regina della discoteca con i suoi mini abiti tetris e completi sparkling. Per Dsquared2 stampe azteche, giacche napoleoniche, corsetti à la Marie Antoinette, pantaloni skinny con le tasche pronunciate; pelliccia, denim, frange che fuoriescono dai bordi delle gonne e saltellano come nappine sui sandali; è una collezione dinamica ed estrosa che coniuga ispirazioni canadesi a sfarzo tardo settecentesco europeo in un insieme lussureggiante e stravagante, in pieno stile Dean e Dan Caten.

Annunci

2 thoughts on “LE SFILATE IN DIRETTA STREAMING – DAY 5 AND 6

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...