GIORGIO, MIO RE!

image

Se fosse un colore sarebbe il blu. Intenso, profondo ma delicato. Sobrio, camaleontico. Se lo accosti ai toni scuri sembra quasi nero. Se lo avvicini agli azzurri muta tinta e si fa più soffice. Amabile. Ceruleo, invecchiato dai colori della notte. Blu Klein, vibrante e potente, luminoso. Oltremare che si intensifica in marino quando raggiunge gli abissi. Cobalto.

Se fosse un fiore sarebbe una camelia. Precisa e raffinata. Con i petali geometricamente ordinati. Austera. Come un completo pantalone rubato al guardaroba di lui che si addolcisce sul corpo di lei. Leggiadra, di quella leggerezza che connota gli oggetti più preziosi. Cristalli e diamanti.

Se fosse una stagione sarebbe primavera. Giovane, frizzante. Vita nuova dopo l’inverno, periodo che prepara all’estate. Fresca come il flebile vento del mattino che scompiglia i capelli. Innocente, ingenua ma potente. Come una donna che gioca l’abile carta della seduzione.

Se fosse un tessuto sarebbe seta. Viscida. Scivolosa, una sottoveste che cade seguendo le forme. Splendente, luce riflessa dal morbido panno. Ricercata, sofisticata. Elegante come solo una signora di gran classe potrebbe essere. Resistente ma delicata, fragile.

Se fosse una città sarebbe Parigi. Fascino contemporaneo nascosto da mura antiche. Le guglie gotiche di Nôtre-Dame, il ferro battuto della Tour Eiffel. Snob. Altezzosa. Vanitosa. Cloche sul capo e baguette sotto braccio. Un giro sur les Bateaux Mouches, una foto davanti l’Arc de Triomphe.

Se fosse una scarpa sarebbe una stringata. Maschile. Scarna, disadorna. Nera, lucida. Essenziale e complicata. Vernice e lacci. Tacco basso, per chi non ha bisogno di pavoneggiarsi su instabili stiletti che osteggiano qualsiasi corsa. Soprattutto quelle ad ostacoli.

Se fosse un nobile sarebbe un re. Re Giorgio. Creatore di sogni, incantatore di passerelle. Ammaliatore di donne affascinate dalla sua arte. Sempiterna, immortale. Mago della seta e del blu che si diletta a giocare con i grigi, i neri ed i coralli. Innovatore fedele al suo stile, classico ed elegante. Raffinato. Parigino nell’anima e italiano nel cuore. Il re della moda, senza scettri e corone, ma con il tratto deciso capace di attrarre sudditi ed adepti da ogni parte del mondo.

Re Giorgio, fa’ di me la tua Regina! O almeno una dama di corte vestita di queste meravigliose creazioni.

GIORGIO ARMANI PRE-FALL 2015image image image image EMPORIO ARMANI PRE-FALL 2015image image image image image image

Annunci

6 thoughts on “GIORGIO, MIO RE!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...